Questa Ŕ l'entrata principale della nostra sede in via Zennari, lato laguna  vicino al "Capitello della Madonna di  Lourdes" il quale segna il limite territoriale della parrocchia di Sant'Antonio e contrassegna il territorio del sestier Zennari.

Come si buon ben notare in questa foto manca qualcosa??

 

 

Ebbene si, rispetto alla foto precedente c'Ŕ qualcosa di    nuovo, esattamente il 5 aprile 2008 Ŕ stato inaugurato il nuovo capannone  rimessaggio.

Tutto questo grazie all'interessamento del nostro presidente Gian Antonio e con la massima disponibilitÓ del comune di Venezia.

 

 

                                                   Queste sono le nostre barche da regata

 

 

MASCARETA

Filante e leggera imbarcazione, usata un tempo per la pesca e le uscite delle dame di compagnia,  proprio da questo uso sembra derivi il nome di mascareta, in quanto tali donne uscivano mascherate. Oggi il suo principale uso Ŕ per le uscite da diporto dei veneziani, e nelle regate comunali vengono usate dalle donne.

Pu˛ misurare dai 6 agli 8 metri di lunghezza, con un larghezza massima di 1,15 metri e pu˛ essere vogata da 1 a 4 persone. 

 

 

 

PUPPARINO

 

Il pupparino ha una lunghezza di 10,20 metri, una larghezza di 1,25 e pesa circa 2 quintali. Il nome pupparin deriva dalla forma della poppa su cui il suo rematore chiamato "poppiere" sale per vogare in piedi e non dentro la barca. Richiede una tecnica di voga elevata, chi ha appena imparato a vogare non si troverÓ a suo agio data l'instabilitÓ, specialmente a poppa, dove bisogna abituarsi un p˛. Il pupparimo Ŕ una delle barche pi¨ usate nelle regate, in quelle comunali oltre ai campiono viene data anche ai giovanissimi .

 

 

 

CAORLINA

Imbarcazione che conserva intatte le sue forme originali, e    come allora viene vogata da uno al massimo 6 rematori.. Il nome fa supporre che sia originaria di Caorle, antica cittadina di pescatori e oggi rinomata localitÓ balneare. Un tempo questa barca era addebita al trasporto di merci e materiali, per la sua grande capacitÓ di carico e velocitÓ e per un particolare tipo di pesca ancora praticata detta a seragia. Gli ortolani delle isole ( pensiamo ai nostri isolani) partivano al mattino di buona ora per andare al mercato di Rialto per vendere la propria merce. La principale caratteristica della caorlina, Ŕ nella forma della prua e della poppa, allungate verso l'alto ed esattamente uguali.

La sua prima apparizione assoluta in una regata ufficiale fu al Cavallino l'11 settembre 1948, e il suo successo fu enorme che dal 1951 viene sempre disputata la regata  Storica delle caorline.

Le sue misure da regata sono:

Lunghezza fuori tutto  : 9,00 metri    larghezza fuori tutto   : 1,56 metri larghezza del fondo  : 1,18 metri    altezza alla mezzabarca: 0,56 metri . Peso  : circa 3.8 q.li circa

 

 

            Varie fasi dell'allenamento nella vasca sotto il controllo dei nostri istruttori: 

      Fongher Palmiro - Gavagnin Amelio- Tagliapietra Sergio "Ciaci" - Vianello Romano

 

 

     

                                                         DOPO L'ALLENAMENTO,  IL RITORNO DELLE BARCHE IN CAVANA